Amministratore di fatto nella stabile organizzazione

Amministratore di fatto e stabile organizzazione

La sentenza 21693/2020 della Cassazione offre spunti di riflessione sulla “stabile organizzazione”. In particolare, sull’agente che opera nel territorio italiano. L’articolo 162, comma 6 del DPR 917/86 considera “stabile organizzazione” il soggetto situato in Italia che conclude contratti per conto dell’impresa non residente in Italia.
La condizione è che l’agente non sia indipendente. Ossia operi prevalentemente od esclusivamente per conto di una o più imprese estere a cui è correlato. L’amministratore di fatto si può trovare in questa situazione. Analizziamo insieme la sentenza.