Contenzioso tributario - Difendersi da soli

Contenzioso tributario: quando ci si può difendere da soli?

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Consulenza tributaria e fiscale, Contenzioso tributario, Processo tributario

Le cause tributarie sono le uniche in cui si può fare a meno dell’assistenza tecnica di un avvocato. Sempre che il valore della lite non superi € 3.000. Siamo sicuri che un importo esiguo corrisponda ad una questione semplice? È un favore che la norma fa ai contribuenti o è una situazione di svantaggio che può danneggiarli?

Calcolo della Tari - Layout

Calcolo della TARI e richiesta di layout alle imprese

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Calcolo della Tari per i rifiuti speciali, Consulenza tributaria e fiscale, Tari

I Comuni nell’esercizio delle attività di accertamento chiedono i layout degli stabilimenti. I layout sono delle piantine quotate da cui risultano le destinazioni delle superfici. E’ corretta questa procedura? La destinazione delle superfici che efficacia temporale ha? Dalla data di deposito o può valere per gli anni precedenti?

Ravvedimento operoso - Dichiarazione dei redditi sbagliata

Ho presentato la dichiarazione dei redditi con un modello sbagliato: c’è un rimedio?

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Avvocato tributarista Jesi, Consulente tributario, Consulenza tributaria e fiscale

Quali sono gli effetti dell’utilizzo di un modello dichiarativo errato? La dichiarazione si intende presentata? Oppure è nulla? C’è un rimedio? Se vi trovate in questa situazione potete tirare un respiro di sollievo: la situazione si può recuperare, senza pagare sanzioni elevate attraverso il ravvedimento operoso.

Ricorso tributario - Spese legali

Ricorso tributario: chi perde paga sempre le spese legali?

Pubblicato il 1 commentoPubblicato in Consulente tributario, Consulenza tributaria e fiscale, Contenzioso tributario

Chi perde una causa paga le spese. Anche nel contenzioso tributario. Non sono eccezioni le sentenze che non condannano l’ente impositore alle spese. Le considero errori. Quali sono le spese a cui la commissione tributaria condanna chi perde? Sono le cd. “spese vive”, gli onorari del difensore, le spese generali, il contributo previdenziale e l’IVA. Da notare che l’IVA è un costo solo per i privati.

TARI sui rifiuti speciali nel 2021

TARI sui rifiuti speciali – Come si calcola nel 2021

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Calcolo della Tari per i rifiuti speciali, Consulenza tributaria e fiscale, Tari

La modifica degli articoli 183 e 184 del Testo Unico in materia ambientale (D. Lgs. 152/06) ha effetti sulla TARI per i rifiuti speciali prodotti dalle attività industriali. Il testo dell’articolo 183, comma 1, lett. b-ter) e l’allegato L- quinquies del D. Lgs. 152/06 creava dubbi interpretativi ed incertezze applicative. Il chiarimento dato dall’Agenzia delle Entrate a Telefisco è stato molto interessante.

Sanzioni quadro rw paesi black list

Quadro RW e investimenti in Paesi “black list” – Sanzioni

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Consulente tributario, Consulenza tributaria e fiscale, Dichiarazione investimenti esteri

Le persone fisiche e gli enti non commerciali che effettuano investimenti all’estero devono compilare, all’interno del Modello Redditi, il Quadro RW. Se non sono obbligati a presentare la dichiarazione dei redditi, devono, comunque, presentare il Quadro RW. Agli investimenti esteri appartengono quelli effettuati in Paesi “black list”. Gli investimenti in questi paesi, definiti “paradisi fiscali”, se non dichiarati nel Quadro RW, rischiano di trasformarsi in “inferni fiscali”.
Sapete cosa rischiate? Leggete un po’ qua…

Modifica dichiarazione dei redditi

La dichiarazione dei redditi è modificabile?

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Avvocato tributarista Ancona, Consulente tributario, Consulenza tributaria e fiscale

La sentenza 903/2/2019 è passata in giudicato per mancata impugnazione da parte dell’Agenzia delle Entrate. È un traguardo importante, considerando che c’è divergenza di opinioni all’interno della Commissione Tributaria Regionale del Piemonte sull’argomento. La maggior parte delle sezioni ritiene che la dichiarazione fiscale contenga una dichiarazione di volontà. Per questo è modificabile dal contribuente solo in caso di errore riconoscibile dalla controparte. Per chi conosce il tema, si tratta di un orientamento in palese contrasto con quello della Cassazione che, in modo costante e da tempo risalente, considera la dichiarazione fiscale come una dichiarazione di scienza. Cioè la rappresentazione di fatti che denotano la capacità contributiva del soggetto. Analizziamola insieme.