Ricorso tributario notifica via pec

Ricorso tributario: novità sulla notifica via pec dopo le 21

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Avvocato tributarista Jesi, Avvocato tributarista Rimini, Contenzioso tributario

La notifica del ricorso tributario è il momento più importante del processo. Infatti, se è tardiva, il ricorso viene dichiarato inammissibile. Cioè, l’attività del difensore è stata inutile ed il diritto del contribuente non avrà chance di essere tutelato. Il processo tributario telematico inizia con la notifica del ricorso via pec. La tecnologia consente di ampliare i termini a disposizione del ricorrente. Infatti, la tecnologia permette di effettuare una notifica a qualsiasi orario, non essendo vincolata ad orari di ufficio. La notifica del ricorso tributario via pec dopo le 21 quando si intende effettuata? Si applica la sentenza n. 75/2019 della Corte costituzionale?

Presunzione di esterovestizione societaria

Presunzione di esterovestizione societaria: l’analisi di due sentenze

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Avvocato tributarista Ancona, Avvocato tributarista Rimini, Società estere e presunzione di esterovestizione

La Cassazione, nelle sentenze 33234/2018 e 33235/2018, ha ritenuto che la presunzione di esterovestizione vada applicata considerando in modo elastico gli elementi concreti. Molto acuta è la ricostruzione del rapporto tra esterovestizione, costruzione abusiva e diritto di stabilimento e svolgimento effettivo dell’attività economica. Ecco un’analisi approfondita.

Spese di sponsorizzazione - Inerenza Spese pubblicità

Spese di sponsorizzazione sportiva: deducibilità

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Avvocato tributarista Jesi, Avvocato tributarista Rimini, Inerenza delle spese di sponsorizzazione

Il problema principale per un’impresa che intenda sponsorizzazione una squadra o un evento sportivo è quello fiscale.La spesa di sponsorizzazione è deducibile dal reddito, sarà contestata in sede di verifica fiscale o di accertamento? Nella mia esperienza professionale mi sono occupata di tanti accertamenti sulle sponsorizzazioni. Credo fermamente che l’impresa possa, in tutta tranquillità, sostenere spese di sponsorizzazione. Tuttavia, mia altrettanto tenace convinzione è che l’impresa si va a mettere nei guai se pensa di sostenere spese di sponsorizzazione affidandosi al solo suo buon senso. Ecco perchè chi si rivolge ad un avvocato tributarista prima o durante le trattative delle sponsorizzazioni ha una marcia in più.

Imballaggi terziari smaltimento

Regole per lo smaltimento dei rifiuti di imballaggi terziari

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Avvocato tributarista Jesi, Avvocato tributarista Rimini, Calcolo della Tari per i rifiuti speciali

Gli imballaggi terziari sono il pianeta più distante della galassia imballaggi. Hanno delle regole particolari di smaltimento che, a tutela dell’ambiente, sono corredate di sanzioni penali. Purtroppo, in tanti casi, le regole o non sono conosciute o vengono disattese. Vediamole insieme.

Residenza fiscale estera ricercatori

Residenza fiscale delle persone fisiche: requisiti e criteri

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Avvocato tributarista Ancona, Avvocato tributarista Rimini, Effetti fiscali degli investimenti esteri delle persone fisiche

Non basta trasferirsi all’estero per escludere la residenza fiscale in Italia. Occorre analizzare ogni singolo caso per verificare se si è residenti in Italia o all’estero. Non esistono dei modelli da utilizzare “a scatola chiusa”.
Dimenticare questa complessità fa commettere frequenti errori.
Ecco un chiarimento contenuto nella risposta  n. 26 dell’Agenzia delle Entrate ad un’istanza di interpello.

Spese sponsorizzazioni e IVA

Spese di sponsorizzazione – L’inerenza non è automatica per l’IVA

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Avvocato tributarista Jesi, Avvocato tributarista Rimini, Inerenza delle spese di sponsorizzazione

Per essere considerate inerenti all’attività d’impresa e, perciò dedotte, le sponsorizzazioni devono sottostare a determinate condizioni. L’esistenza delle condizioni dell’inerenza delle spese di sponsorizzazione va dimostrata dal contribuente. Una recente sentenza della Commissione tributaria provinciale di Catania introduce un filone creativo che dà l’opportunità di approfondire la portata della prova dell’inerenza delle spese di sponsorizzazione.

Residenza fiscale - Risposta n.25 Agenzia delle Entrate

Basta trasferirsi all’estero per lavoro per non essere più fiscalmente residenti in Italia?

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Avvocato tributarista Jesi, Avvocato tributarista Rimini, Effetti fiscali degli investimenti esteri delle persone fisiche

Il mero trasferimento all’estero non è condizione sufficiente per non essere fiscalmente residente in Italia. Occorre prestare la massima attenzione alle condizioni fissate dalla normativa e chiarite dalla giurisprudenza perchè esista la residenza fiscale in Italia. Frequenti sono gli errori che si commettono in questi casi, anche in buona fede. La risposta dell’Agenzia delle Entrate n. 25 ad un’istanza di interpello può essere d’aiuto.

Smaltimento imballaggi tari

Gli imballaggi sono rifiuti speciali?

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Avvocato tributarista Jesi, Avvocato tributarista Rimini, Calcolo della Tari per i rifiuti speciali

Gli imballaggi sono un’entità sconosciuta alle persone comuni. Il D.Lgs. 152/06 si pone l’obiettivo di ridurre al massimo l’impatto ambientale degli imballaggi e di incentivarne il riutilizzo. Una disciplina speciale è stata, poi, fissata per i rifiuti degli imballaggi. Cominciamo con questo post un viaggio nella galassia degli imballaggi. Avete allacciato le cinture?

Calcolo TARI - Denuncia di variazione

TARI e rifiuti speciali: come si presenta la denuncia di variazione?

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Avvocato tributarista Ancona, Avvocato tributarista Rimini, Calcolo della Tari per i rifiuti speciali

Se, ad esempio, la superficie soggetta a TARI indicata nella dichiarazione iniziale comprendeva erroneamente aree produttive di rifiuti speciali non assimilabili, è possibile successivamente comunicare la modifica con la denuncia di variazione, esponendo solo le metrature tassate.
Esistono dei limiti temporali a questo diritto del contribuente? Il Comune è tenuto ad accettare la denuncia di variazione e, quindi, a ridurre le bollette?